mercoledì 28 novembre 2018

CONTARE OLTRE E IL CENTO

Dall’esperienza alla riflessione sull’esperienza svolta: un’ottima occasione per attivare  strutture cognitive per mobilitare la competenza!
Contare oltre il 100 introducendo una situazione problematica aperta, mai affrontata prima , significativa e di difficolta mirata e sfidante! Gli alunni in coppia formulano possibili soluzioni!

Abbiamo preso spunto da una situazione problematica per vedere come l’alunno si muove nel  calcolo scritto e mentale con i numeri oltre il 100 .


Prendiamo spunto da un problema in cui la situazione descritta era quella di un personaggio noto ai bambini, lo gnomo Numerino, che doveva contare le castagne raccolte nel bosco . Il problema chiedeva di scoprire quante castagne aveva raccolto lo gnomo numerino e di rappresentare graficamente la situazione .
 Il folletto viene aiutato da Cifretta  che dice a Numerino di mettere 10 Castagne per ogni sacchetto e 10 sacchetti in un cestino. Numerino  ha utilizzato tre cestini e sette sacchetti e avanzano due castagne , quante castagne ha raccolto?
L’alunno doveva tener presente che Numerino aveva riempito 3 cestini e 7 sacchetti e 2 erano rimaste fuori











venerdì 26 ottobre 2018

IL GIOCO DI “DAME E CAVALIERI “UN TORNEO IN CLASSE

ORGANIZZIAMO IL NOSTRO “TORNEO IN CLASSE” per guidare i bambini a  consolidare e ampliare la capacità di effettuare calcoli mentali.
  
Facciamo portare a scuola alcune bottiglie di plastica e “vestiamole da dame e cavalieri.
Ingrandiamo con la fotocopiatrice i due modelli qui sotto e riproduciamone tanti almeno  quanti gli alunni della classe.


 
Ognuno colora , abbellisce , realizza un personaggio, una dama o un cavaliere , lo ritaglia e lo incolla attorno alla bottiglia. 

Chiaramente più i punti sono diversi e alti, più i bambini sono stimolati a contare. Possiamo assegnare 1,10, 100, ma anche 20, 30, 50 oppure 7,8, 12.


Una volta ricoperte tutte le bottiglie, i bambini le sistemano come credono sul pavimento dell'aula e, come se fossero birilli, le buttano a terra lanciando una pallina e contano il punteggio ottenuto. Chiaramente si crea un po’ di confusione, lasciamo che emerga evidente la necessità di stabilire le regole
Come vanno schierati le dame e i cavalieri? 
Quante volte si può lanciare la palla?
Ascoltiamo le discussioni e lasciamo che siano  jloro a decidere le regole e a esprimere in modo tanto chiaro e preciso, da poterle poi scrivere su un cartellone delle "Regole del torneo”

Una regola fondamentale è che i punteggi vanno calcolati a mente e poi trascritti in tabella .