venerdì 22 febbraio 2019

LA GEOMETRIA INCONTRA LE FIABE

Forme e disposizioni nello spazio 


Chiediamo ai bambini di ascoltare la lettura della storia ("Cuore di fata"N.1) e di creare il paesaggio nel quale si svolge utilizzando le immagini della scheda numero uno che rappresentano il bosco, la luna e le case della fata Fiordaliso, dello Gnomo Saggio e di Madre Natura.

 Al termine del lavoro confrontiamo i paesaggi: sono certamente tutti diversi ma hanno delle caratteristiche comuni. Quali? 
Chiediamo ai bambini di descrivere sul foglio del quaderno il loro paesaggio con grande cura e precisione in modo che possa immaginarlo anche chi non lo  può vedere .

Una descrizione di questo tipo è legata anche all’educazione linguistica, ma richiede il riconoscimento di forme e di posizioni nello spazio ed è quindi anche un’attività di tipo matematica e potrebbe anche essere legata al Coding.

Infatti una volta infatti una volta descritto il paesaggio verifichiamo se la descrizione fatta è tanto corretta e particolareggiata da essere compresa anche da chi non è in grado di osservare il disegno.


Coding   
Organizziamo  i bambini a coppie il primo "legge" la sua descrizione e il compagno, in base alle indicazioni ricevute, la riproduce sul quaderno disegnando solo le forme degli oggetti ma rispettando la giusta posizione indicata dal compagno .

Le Forme Geometriche

Con la scheda numero 2  verifichiamo se tutti gli alunni riconoscono le forme geometriche delle case, degli alberi,  della luna .
 Una volta riconosciute le forme geometriche chiediamo ai bambini di utilizzarle per riprodurre, solo con le figure geometriche,  il disegno che hanno ricreato con le immagini della scheda  numero 1 .
Diamo ad ogni bambino un foglio di carta  da ricalco e sovrapponiamolo al disegno del villaggio e del bosco.  I  bambini devono ricalcare  solo la sagoma che hanno le diverse cose rappresentate.
 Al termine del lavoro hanno una rappresentazione simbolica, che riproduce perfettamente la realtà immaginata ad ogni bambino,  ma non è ancora una piantina.


 La riproduzione "IN PIANTA" 

Continuiamo la lettura della fiaba e distribuiamo la scheda N.3  ed invitiamo i bambini ad interpretare  la piantina del bosco e a rispondere alle domande sulla scheda.  Spieghiamo che cosa vuol dire riprodurre "in pianta". La difficoltà maggiore sta proprio nel riconoscere questo tipo di rappresentazione. Per arrivare a riprodurre le figure sul piano, possiamo svolgere la seguente attività:

  • prendiamo del colore a tempera e stendiamolo su una delle facce delle figure geometriche. Poi appoggiamo una delle facce sul foglio del quaderno in modo da riprodurne  l’impronta.






I bambini comprendono facilmente quali sono le impronte lasciate dei soldi . 



Facciamo vedere anche l’impronta di una piramide a base quadrata chi mostra incertezze capirà subito il perché di quella rappresentazione nel disegno di Gnomo Geometra.

Nella scheda si chiede quanti sono gli alberi del bosco e i bambini potrebbero contare tutti gli alberi compresi quelli dentro il villaggio aiutiamoli invece a fornire risposte rigorose che tengano chiaramente conto di quali sono le domande

Scarica le SCHEDE:











Da un contributo  di Laura Prosdomici  su " La Vita Scolastica"